Karim

IL PIÙ GRANDE

La sua posizione è ambigua e complessa poiché è sia un bambino tra gli altri, sia il ragazzo di fiducia del padrone, il suo portavoce. È un bravo ragazzo, un po’ codardo. Convinto della buona fede di Guzman, pensa di aiutare gli altri convincendoli a ubbidire e a lavorare bene nella speranza di una più veloce liberazione. Tutti lo trattano come uno spione, ma sarà il suo aiuto che, nella sorpresa generale, renderà possibile la fuga di Iqbal.

Altri personaggi...